Affitti e Contratti di Locazione
  Denuncia di Successione
  Professionisti ESPERTICASA.it®
  Stime e perizie immobiliari
  Consulenze Tecniche CTP CTU
  Ingegneria del territorio
Impatto ambientale
Nuove costruzioni, ristrutturazioni,trasformazioni
  Sicurezza nei cantieri D.Lgs. 494/96
Rilievi topografici
Catasto e servizi ipocatastali
Servizi per Condomìni
  Servizi per privacy, D.Lgs 196/2003, DPS
ICI
Partner ESPERTICASA.IT
 
 

SERVIZI ON LINE DI ESPERTICASA.IT® 

 
 
 

ORDINA I SERVIZI ON LINE   per ordinare, conoscere i costi e le modalita di erogazione dei servizi di ESPERTICASA.it® CLICCA QUI o sull'immagine del carrello a fianco

 
 
 
Download moduli, facsimile contratti  

MODELLI FAC-SIMILE
per i vostri contratti di locazione, capitolati di appalto, lettere per l'adeguamento ISTAT, scritture private, fogli di calcolo formulari per autocertificazioni e moduli  per la presentazione presso gli Uffici Pubblici. In formato Word, Exel o PDF

 
 
 
 

CHIEDILO ALL'ESPERTO
Un nostro esperto risponde tramite e-mail alle vostre domande in materia di condominio, affitti e locazioni, catasto, successioni, risparmio e certificazione energetica, contenziosi, stime e valutazioni.

 
 

PARLANO DI ESPERTICASA.IT® 

 
 

ESPERTICASA.it®  
i suoi servizi, le sue attivitą ed i suoi Professionisti sono stati piu' volte oggetto di interviste e pubblicazioni su riviste di settore, giornali e quotidiani

 
 
 
 

ESPERTICASA.it®
da
1997 offre servizi, assistenza a privati, aziende, condomini, professionisti, enti e comuni in matreria di edilizia

 
 
 
 
   
Glossario per l'architettura, la casa, gli immobili
GLOSSARIO

GLOSSARIO DELL'OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE a cura dell'AGENZIA DEL TERRITORIO 

Tutti i termini del linguaggio tecnico comune in uso nell'attività tecnica di rilevazione ed analisi del mercato immobiliare e marginalmente nel settore estimale.

Termini immobiliari
URBANI
Termini immobiliari
TERRENI

GLOSSARIO DEI TERMINI IMMOBILIARI TERRENI 

INDICE ALFABETICO

Azienda agricola
Beneficio fondiario
Capitale agrario
Capitale circolante
Capitale fondiario
Classamento catastale
Classe
Classificazione
Coltivatore diretto
Coltura più redditizia
Fabbricato rurale
Imprenditore agricolo
Intervallo dei valori agricoli
Particella catastale
Produzione lorda vendibile
Qualificazione
Qualità catastale
Reddito agrario
Reddito dominicale
Requisiti di ruralità
Scorte
Terreno agricolo
Valore agricolo medio

Azienda agricola
organismo produttivo con caratteristiche spesso differenziate sotto il profilo dimensionale e qualitativo ma nella cui combinazione sono sempre riconoscibili la terra, il capitale d'esercizio, il lavoro dell'uomo e la capacità organizzativa.

torna all'indice


Beneficio fondiario
prezzo di uso del capitale fondiario viene definito Beneficio fondiario.
Capacità produttiva dei terreni
ai fini della banca dati OMI il terreno può essere classificato in:
- ottimo sotto ogni aspetto, in quanto privo di qualsiasi limitazione o difetto;
- buono, in quanto solo con qualche limitazione o difetto, quindi di produttività discreta leggermente inferiore ai precedenti;
- terreno con notevoli limitazioni o difetti coltivati in condizioni di marginalità;
- terreno con limitazioni piuttosto gravi. Sono limitatamente coltivati ed utilizzati solo per particolari colture capaci di fornire un reddito, malgrado le limitazioni;
- terreno con gravi difetti e pertanto non coltivabili.
La capacità produttiva di un terreno agricolo, a parità di altri fattori ambientali, dipende dal suolo, dalla topografia e dal drenaggio.


Capitale agrario (vedi capitale di esercizio)

torna all'indice


Capitale circolante
è costituito da denaro liquido e dalla parte dei prodotti destinati alla vendita per far fronte alle spese di esercizio. Nel capitale circolante è compreso quello di anticipazione che deve essere disponibile all'inizio del ciclo di produzione.

torna all'indice


Capitale di esercizio
definito anche capitale agrario, è costituito da tutti gli altri capitali impiegati nell'azienda agraria; è spesso distinto in capitale di scorta e capitale circolante.

torna all'indice


Classamento catastale
operazione consistente nell'assegnare a ciascuna porzione di terreno costituita da una particella catastale, la qualità e la classe di competenza a cui essa appartiene

torna all'indice


Capitale fondiario
è l'insieme dei mezzi di produzione (a fecondità ripetuta) costituito dalla terra, dai fabbricati residenziali e da tutti gli altri immobili necessari per l'espletamento delle attività agricole, nonché da ogni attrezzatura fissa o impianto, utilizzato per migliorare la capacità produttiva della terra.

torna all'indice


Classe
livello di produttività della particella catastale in relazione alla suddivisione del livello stesso nell'ambito di ciascuna qualità di coltura catastale. Le caratteristiche principali da confidare nella individuazione di ciascuna classe sono topografiche, agronomiche, climatologiche.

torna all'indice


Classificazione
suddivisione di ogni qualità di coltura in tante classi quanti sono i gradi significativamente diversi della rispettiva produttività.

torna all'indice


Coltivatore diretto
colui che coltiva il fondo con il lavoro proprio o della propria famiglia; tale forza lavorativa deve costituire almeno un terzo di quella occorrente per le normali necessità di coltivazione del fondo, tenuto conto, agli effetti del computo, anche dell'impiego delle macchine agricole (art. 6 della L. 3.5.1982 n. 203)

torna all'indice


Coltura più redditizia
coltura che ha il maggior valore agricolo medio tra quelle che nella specifica regione agraria coprono una superficie superiore al 5% di quelle coltivate nella regione agraria stessa.

torna all'indice


Fabbricati rurali
insieme delle -costruzioni strumentali all'esercizio della attività agricola-.
La norma vigente individua due sottoinsiemi nei quali, ai fini catastali, i fabbricati rurali possono venire censiti e precisamente:
1- come unità a destinazione abitativa;
2- come unità funzionali ad attività produttiva agricola.

torna all'indice


Imprenditore agricolo
persona che dedica all'attività agricola almeno i due terzi del proprio tempo e che da tale lavoro ricava almeno i due terzi del reddito globale, risultante dalla propria posizione fiscale (art.12 della legge 9 maggio 1975, n.153)

torna all'indice


Intervallo dei valori agricoli
intervallo di valori unitari determinati per ciascuna coltura agricola i cui estremi rappresentano valori massimi relativi e minimi relativi riscontrabili in condizione di ordinarietà nella zona OMI considerata. Di norma il massimo scostamento tra i due estremi non deve superare il 50%.

torna all'indice


Particella catastale
porzione continua di terreno situata in un unico Comune, appartenente ad un unico possessore, assoggettata ad una unica specie di coltura o riservata ad un'unica destinazione d'uso.

torna all'indice


Produzione lorda vendibile
rappresenta il ricavo complessivo dei prodotti che l'azienda può vendere nel corso dell'anno senza alterare il suo normale funzionamento; dalla produzione totale sono esclusi i prodotti reimpiegati, foraggi, paglia e sementi e quelli consumati dal personale.

torna all'indice


Qualificazione
consiste nel distinguere i terreni di ciascun Comune secondo le loro diverse qualità.

torna all'indice


Qualità catastale
tipo di coltura agraria riferita a ciascuna porzione di terreno costituita da una particella catastale. Si definisce tramite l'operazione di qualificazione che consiste nel distinguere le qualità di coltura sufficientemente significative esistenti in ciascun comune o in ciascuna zona censuaria.

torna all'indice


Reddito agrario
reddito attribuibile a chi (proprietario, affittuario, ecc.) utilizza un terreno agricolo ed è rappresentato dalla somma dell'interesse del capitale di esercizio e del compenso del lavoro direttivo

torna all'indice


Reddito dominicale
reddito che viene attribuito al possessore di un terreno agricolo ed è rappresentato dal suo beneficio fondiario al lordo delle imposte. E' stabilito dal Catasto in base alla qualità del terreno suddivisa in diverse classi di produttività, espresse in tariffe d'estimo.

torna all'indice


Requisiti di ruralità
l'art.9 comma 3, del D.L. 30.12.1993, n. 557, modificato nella legge 26 febbraio 1994, n.133, tenuto conto delle modifiche e integrazioni di cui all'art. 2 del DPR 139/1998, stabilisce, per un fabbricato o porzione di fabbricato destinato ad edilizia abitativa, agli effetti fiscali, i requisiti necessari per avere la caratteristica di ruralità. (vedi allegato)

torna all'indice


Scorte
le scorte fanno sempre parte del corredo del fondo allo scopo di assicurare la continuità dell'attività produttiva.
Sono distinte in vive (bestiame in genere) e morte (attrezzi, macchine, mangimi ecc.)

torna all'indice


Terreni agricoli
appezzamento di terreno o fondo rustico utilizzato di norma alla coltivazione ed alla conduzione di attività agricola, non suscettibile di edificazione urbana in base allo strumento urbanistico vigente ed al Regolamento Edilizio.

torna all'indice


Valore agricolo medio
valore di singole colture determinato dalle Commissioni Provinciali istituite ai sensi della legge 865 del 22 ottobre 1971, entro il 31 gennaio di ogni anno, nell'ambito delle singole Regioni agrarie delimitate secondo l'ultima pubblicazione ufficiale dell'ISTAT nel precedente anno solare, dei terreni, considerati liberi da vincoli di contratti agrari, secondo i tipi di coltura effettivamente praticati